Grandi festeggiamenti in Vanoi per sua maestà il Porcino

Caoria saluta l’estate con una tre giorni in cui gastronomia e arte si incontrano

07/09/2017
Brisa, porcino, boletus edulis: comunque lo si voglia chiamare resta sempre l’indiscusso re del bosco, soprattutto a Caoria, nella Valle del Vanoi, dove da venerdì 8 a domenica 10 settembre sono previsti grandi festeggiamenti per celebrarlo. La Festa delle Brise giunge quest’anno alla quindicesima edizione e nasce dalla collaborazione tra il Consorzio Turistico del Vanoi, la Pro Loco di Caoria e l’Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi. 

Venerdì e sabato mattina verranno proposte due escursioni guidate con esperti micologi. Dal bosco alla tavola il passo sarà breve: i prelibati funghi e la migliore cucina trentina saranno i protagonisti dell’intero weekend, anche se a farla da padrona non sarà solo la gastronomia, visto che la tre giorni darà ampio spazio anche all’arte in ogni sua forma.  Venerdì sera tutto dedicato alla commedia brillante, con l’esibizione della compagnia teatrale Fon Teatro di Sovramonte, che porterà in scena lo spettacolo “Dighe de yes”. Da non perdere la serata di sabato: un viaggio tra racconti, musica e disegno in cui sarà il tempo a stabilire le regole del gioco. Protagonisti di questa speciale chiacchierata, inframezzata da performance dal vivo, saranno tre artisti accomunati dall'amore per la montagna, per l'arte e per la libertà: il fumettista Paolo Cossi, la cantautrice Erica Boschiero e Tito De Luca, scrittore e alpinista bellunese, esperto conoscitore dell'Anatolia turca, pronto a condividere le tante esperienze vissute sul monte Ararat.

Cossi e Boschiero proporranno alcune parti del loro ultimo spettacolo “E Tornerem a Baita”, affascinante concert de dessin in cui viaggi, leggende, storie di luoghi e personaggi veri ed immaginari si trasformano in un delicato dialogo tra melodia e immagini, che prende vita sotto gli occhi attenti del pubblico.

La festa entrerà poi nel clou domenica 10 settembre, quando le vie del centro verranno animate dai tradizionali mercatini con prodotti locali e manufatti artigianali ed artistici e dalle esibizioni del gruppo folk di Pieve Tesino. Al mattino saranno presenti anche numerosi artigiani che illustreranno i lavori di un tempo attraverso dimostrazioni pratiche. Per tramandare i preziosi saperi del passato, l’Ecomuseo del Vanoi organizzerà domenica alle ore 8.30 un breve corso sull’utilizzo della falce, uno degli attrezzi più antichi e ancora in uso tra queste vallate per la fienagione. Anche questa pratica, dal suono semplice come un alito di vento, rappresenta in fondo un'arte, che rivive grazie ai Tesori Viventi, volontari felici di poter tramandare alle nuove generazioni quando imparato in gioventù.

A fare da contorno alla manifestazione ci saranno poi il Palio delle Ochette lungo il torrente Valsorda e la premiazione del concorso “La Brisa più pesante”, che concluderà La Festa delle Brise 2017.


Torna all'Area Press

UFFICIO STAMPA
ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle,
Primiero e Vanoi
press@sanmartino.com
comunicazione@sanmartino.com
www.sanmartino.com
0439 62407



 


webcam
booking
discover smart
social
gallery